News

Inizia la Brexit ma per ora non cambia nulla

Alla mezzanotte del 31 gennaio 2020 il regno Unito uscirà dall'Unione Europea, ma fino al 31 dicembre 2020 resteranno in vigore le attuali regole doganali e fiscali.
In questa prima fase nessuna ripercussione concreta sul trasporto merci e la logistica.
Dopo l'approvazione del Parlamento e del Consiglio Europeo, avvenuta il 30 gennaio 2020 tramite la firma dell'accordo, dalla mezzanotte del 31 gennaio il Regno Unito sarà formalmente fuori dall'Unione Europea.
Ma fino al 31 dicembre 2010 non cambierà nulla dal punto di vista operativo, perché sarà in vigore il periodo di transizione (che potrebbe essere prorogato).
In pratica è stata scongiurata la cosiddetta hard Brexit e per tutto il 2020 il regno Unito sarà trattato come uno Stato membro dell'UE, ma non avrà alcun diritto d'intervenire nelle decisioni dell'Unione.
Dal 1° febbraio, quindi, gli Stati membri saranno 27.
Per quanto riguarda il flusso delle merci, fino al 31 dicembre resteranno in vigore le attuali regole doganali e fiscali e nel frattempo l'Unione e il Regno Unito dovranno redigere una lunga serie di accordi commerciali, che dovranno essere approvati sia dal Parlamento Europeo, sia dai Parlamenti nazionali.
Resterà in vigore anche la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali.
Però, quando finirà il periodo transitorio, il Regno Unito sarà considerato un Paese Terzo.
Trovate informazioni dettagliate e aggiornamenti nella pagina web dedicata alla Brexit dall'Agenzia delle Dogane.

Fonte: www.trasportoeuropa.it

Pubblicato il 03/02/2020

I nostri partner