News

Motorizzazione su doppia CQC: come si rinnova e da quando decorre il termine di scadenza dei 5 anni

Ci sono degli autisti che sono in possesso della CQC sia per la categoria persone, sia per quella merci.
Per loro, chiarisce una circolare della direzione generale della Motorizzazione dello scorso 5 marzo, le operazioni di rinnovo e quindi di frequenza dei corsi obbligatori sono semplificate, nel senso che la frequenza di un corso di formazione periodica di un settore, consente al titolare di rinnovare anche l’altra, malgrado il corso seguito si sia svolto prima del limite minino per la partenza della formazione periodica prevista per l’altra categoria di CQC.
Perché questa risposta? Cerchiamo di spiegarlo ripartendo dal principio.
Tutti sanno che la Carta di Qualificazione del Conducente va rinnovato ogni cinque anni e che a questo scopo va frequentato un corsoformazione periodica di 35 ore, presso organismi formativi autorizzati.
Ma questi corsi vanno frequentati in maniera temporalmente ordinata e, per la precisione a partire da tre anni e sei mesi prima della scadenza della CQC.
Scendendo ancor più nel dettaglio, per le CQC trasporto merci in scadenza il 9 settembre 2021 si possono iniziare a frequentare i corsi dallo scorso 9 marzo 2018.
Per le CQC persone, in scadenza il 9 settembre 2020, invece, si potevano frequentare corsi già dal 9 marzo dello scorso anno.
Ed è chiaro, oltre che normativamente consentito, che se un autista dispone di entrambe le entrambe le CQC (persone e merci), la disciplina per il rinnovo relativa all’art. 13, comma 2, D.M. 20 settembre 2013 consente di frequentare solo un corso di formazione periodica e di non frequentare obbligatoriamente il corso per l’altra.
Poi, siccome la CQC persone scade prima, si finirà per frequentare i corsi per questa, più che per quella merci.
Dove sorge il problema? Nel fatto che se un autista aveva iniziato a frequentare il corso dopo 9 marzo 2017 per rinnovare la CQC persone, di fatto rispetto alla CQC merci (in scadenza l'anno dopo) si trova a frequentare un corso prima dei 3 anni e 6 mesi precedenti alla scadenza richiesti della legge.
Ecco perché con la circolare del 5 marzo la Motorizzazione aggiunge due elementi importanti:
1) conferma la possibilità di frequentare un solo corso per rinnovare due CQC e aggiunge che
    tale frequenza sarà valida anche se la seconda CQC di fatto non è ancora in scadenza;
2) a prescindere dalla data di frequenza del corso, il nuovo periodo quinquennale di validità delle
    due CQC decorre dalla data di presentazione dell’istanza di rinnovo all’Ufficio Motorizzazione
    Civile.

Fonte: www.uominietrasporti.it

Pubblicato il 13/03/2018

I nostri partner